salento nascosto

 

Entriamo nel castello interiore ancora molto presi dai pensieri degli affari mondani, facciamo dei respiri profondi ma spesso le distrazioni ci allontanano, così proviamo a respirare ancora, provando a centrarci al di fuori dal mondo, dentro la nostra dimora. C’è un detto che dice “Dov’è il tuo tesoro, lì è il tuo cuore”.

Decidiamo di liberarci per un po’ dal sovraffollamento dei pensieri, grazie alla bussola interiore che ci dice dove siamo, ancora lontani dal nostro castello. Respiriamo ancora profondamente e finalmente riusciamo a varcare la soglia ed entrare nei primi ambienti, ma portiamo con noi un’infinità di animaletti che ci impediscono di vedere le stanze del castello e anche di sostarci in pace.

Siamo nelle prime stanze, per continuare il cammino abbiamo bisogno di perseveranza: tante sono le tentazioni, tante le voci che ci chiamano dall’esterno. Queste stanze sono difficili: non sappiamo precisamente se andare avanti o tornare nelle prime, ma la ragione ci porta verso la decisione migliore.

Iniziamo a comprendere concetti che danno quiete all’animo: ad esempio che spesso ci affanniamo nel ricercare in altri ciò che in realtà è già in abbondanza dentro di noi.

Continuiamo a camminare e ogni tanto cadiamo, oppure ci punge qualche insetto. Ogni percorso ha sempre le sue insidie, tali che a volte ci sembra che sia meglio restare fuori, non entrare nel castello; ma anche se all’inizio costa qualche inquietudine, nessun viaggio potrebbe essere più piacevole di quello dentro sé stessi.

Camera Luminosa – Alle porte del castello interiore

Dimora

_

Questo percorso dal titolo “Camera Luminosa” è ispirato alle parole di Santa Teresa d’Avila, che immaginò l’anima come un castello con sette dimore. Una visione bellissima che espresse in un’opera intitolata “Il castello interiore”, dedicata a un viaggio spirituale, l’unico vero viaggio che possiamo fare da fermi (ma anche in movimento). Dimora Sighé, nel cuore del Salento, vicino a Leuca, non è solo una dimora di charme, ma un vero e proprio progetto d’impresa culturale, volto a svelare l’anima del Salento nascosto, attraverso scrittura, fotografia ed esperienze.

Esperienze

Fotografia: Claudia Prontera, Alessano, casa a corte nel centro storico.