Dall’amore per il cantiere

L’amore per il lavoro interiore si rispecchia nella ristrutturazione.

Il cantiere è un vero e proprio periodo di gestazione, è concentrazione, momento presente senza distrazioni, luogo delle possibilità e delle scelte.

Sul cantiere si può ancora osservare la dedizione profonda del lavoro con le mani, il silenzio del dialogo con il mondo dei materiali.

I progetti di ristrutturazione Sighé nascono nella nostra impresa di famiglia:

nostro padre, Saverio Cazzato, ha infatti fondato nel 1995 un’impresa di movimento terra

con sede nelle cave dove suo padre, nostro nonno Emilio, ha cominciato a lavorare.

Da Saverio viene l’idea di ristrutturare la dimora, edificio rurale utilizzato

un tempo come palmento e deposito agricolo.

Lui ha visto il futuro di questo edificio abbandonato e in posizione inusuale,

ovvero ai confini della cava stessa.

L’incontro tra la designer Anna Grazia Ecclesia, interior designer, fondatrice di Agelab Design

ed Elisa Cazzato ha dato vita alla creazione del marchio Sighé.

La ristrutturazione è stata conservativa, filologica, rispettosa di tutte le caratteristiche originali dell’edificio

e molta cura è stata prestata non solo nella creazione del disegno,

ma anche nella scelta dei materiali, naturali e appartenenti alle tecniche costruttive tradizionali del territorio.