Dimora

Caratteristiche

Spazio esterno privato con piscina (2x3m)
Idromassaggio riscaldata fuori stagione estiva
Sdraio matrimoniale
Gazebo in ferro con tavolo e sedute

Benvenuto dolce e salato
Fino a 3 ospiti
Riscaldamento
Aria condizionata
Dimensioni degli interni – 70 mq
Parcheggio nella proprietà

Soggiorno

Pocket Wi-Fi
Cucina completamente attrezzata
(con piano a induzione, forno,
lavastoviglie e lavatrice)
Macchina del caffè e cialde
Ampio divano, Smart TV, tavolo
Ceramiche di Kiasmo per Dimora Sighé

Camera da letto

Letto matrimoniale
Dormeuse
Vasca idromassaggio
Ferro da stiro
Rilevatore di fumo e monossido di carbonio
Doppi cuscini

Si apre la porta di Dimora Sighé per entrare in un mondo denso di richiami al silenzio e allo spirito del luogo.

Il soggiorno, inondato di una luce morbida per tutto l’anno, è il rifugio ideale dal mondo.

Il passato di deposito agricolo della casa parla attraverso le forme degli arredi, ispirate ad antichi ricordi degli avi. La volta a botte, le opere di ceramica che invitano alla calma nelle nicchie originali si lasciano ammirare dal divano in tessuto locale; in cucina ci si può cimentare con i prodotti locali, spesso portati spontaneamente in dono dai vicini.

Dalla grande porta vetrata ci si affaccia sulla verde altura alessanese, la campagna, la cava circostante, dorata di giorno, invisibile di notte.

Godere del cinguettio degli uccelli, il fruscio del vento e il lento incresparsi dell’acqua della piscina tra le antiche forme dell’edificio, seduti al tavolo esterno dove pranzare, leggere, pensare tutto l’anno, è uno dei più ricchi momenti di pace che il luogo offra.

La camera da letto è un mondo a parte: il motivo gotico del pozzo del vicino monastero delle Clarisse riecheggia negli arredi, la luce si impasta tra il grande letto matrimoniale, la dormeuse (in dialetto locale dormosa), le lenzuola di tessitura artigianale e la vasca idromassaggio in opera da cui ammirare in lontananza i tetti delle case di Alessano, le cupole delle chiese, i campanili.

Nel bagno le tende di lino velano le due finestre che donano luminosità alla doccia in cui una grande lastra di marmo riporta le serene geometrie delle linee di taglio della cava circostante.

Il momento della cura del corpo avviene in uno spazio dedicato, in cui tutti gli elementi parlano delle origini del luogo.